Translate

Visualizzazione post con etichetta Clear Lake. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Clear Lake. Mostra tutti i post

giovedì 31 dicembre 2020

Sciame sismico in California nei pressi del vulcano Clear Lake

Uno sciame sismico composto da decine di scosse sta interessando l'aera del vulcano Clear Lake in California.


L'ultima scossa più grande ha raggiunto una magnitudo 3.6, ad una profondità di soli 2.1 km. Il vulcano risulta essere dormiente al momento, ma lo sciame sismico in atto sembra essere davvero interessante. Il gruppo vulcanico del Clear Lake si trova a circa 110 km a nord di San Francisco. La città di Clearlake si trova all'interno del campo vulcanico come gran parte del lago d'acqua dolce di 43.000 acri del suo omonimo. Il campo di vapore Geysers, che si trova al margine sud-ovest della regione vulcanica, ospita una delle centrali geotermiche più produttive al mondo, che produce elettricità sufficiente per 850.000 case. Il calore che guida il sistema geotermico proviene da una zona di roccia parzialmente fusa (magma) in profondità al di sotto del più grande sistema vulcanico di Clear Lake. La caratteristica vulcanica più prominente è il monte Konocti, vecchio di 300.000 anni, che sorge a circa 975 metri sopra la sponda sud-occidentale del lago. Le eruzioni più recenti si sono verificate circa 11.000 anni fa intorno al monte Konocti. Sebbene il campo vulcanico di Clear Lake non sia scoppiato per diversi millenni, si verificano sporadici terremoti di tipo vulcanico e le numerose sorgenti termali e le infiltrazioni di gas vulcanico nell'area indicano che potenzialmente potrebbe scoppiare di nuovo. Come altri sistemi magmatici silicici simili, come Long Valley in California, Valles in New Mexico, e Yellowstone nel Wyoming, le eruzioni di caldera su larga scala potrebbero eruttare enormi volumi di cenere e tefra portando a rischi vulcanici come flussi piroclastici. Se la camera magmatica sotto il campo di Clear Lake venisse sfruttata di nuovo, potrebbero verificarsi eruzioni nel lago. Queste eruzioni sarebbero freatomagmatiche e rappresenterebbero rischi di caduta di cenere e onde sulla riva del lago e rischi di caduta di cenere in aree entro pochi chilometri dalla bocca. Le eruzioni lontano dal lago produrrebbero cupole siliciche, coni di scorie e colate e sarebbero pericolose entro pochi chilometri dal cratere. Le future eruzioni sarebbero segnalate dall'intensificarsi dell'attività sismica. 

FONTE: https://www.volcanodiscovery.com/earthquake/news/117867/Schwaches-Beben-der-Staerke-36-nordwestlich-von-Cobb-Lake-County-Kalifornien-California-USA.html http://www.socminco.com/VOLCANO.htm

Il vulcano Taal comincia a fumare: paura nelle Filippine

Martedì mattina è stata segnalata una "risalita di fluidi vulcanici caldi nel lago del cratere principale" del vulcano Taal, che h...