Translate

Visualizzazione post con etichetta Congo. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Congo. Mostra tutti i post

giovedì 11 marzo 2021

Timori per l'incremento dell'attività di un vulcano in Congo

Gli osservatori del vulcano Nyiragongo, in Congo,  temono che l'attività vulcanica osservata negli ultimi cinque anni rispecchi quella degli anni precedenti le eruzioni del 1977 e del 2002.


Dal 2002, il cratere del vulcano si è riempito di magma, sollevando il fondo del cratere e lo spettro di un disastro ancora più grande se un terremoto dovesse causare una frattura nel fianco del vulcano, secondo Dario Tedesco, un vulcanologo italiano con sede a Goma.

Le previsioni hanno mostrato che una potenziale eruzione potrebbe aver luogo, se l'attività vulcanica rimane la stessa, tra il 2024 e il 2027, secondo una ricerca pubblicata lo scorso agosto da Geophysical Research Letters, una rivista.

Nel 2002, un'eruzione vulcanica sulla montagna di 3.740 m ha ucciso 250 persone e ha reso 120.000 senzatetto.

L'espansione della città verso il vulcano - si stima che la sua popolazione sia triplicata a circa 1,5 milioni negli ultimi 20 anni - potrebbe rendere un'eruzione più mortale.

"Non c'è dubbio che il Nyiragongo sia ancora il vulcano più pericoloso del mondo", ha detto Tedesco, coautore dello studio.

FONTE: https://www.reuters.com/article/us-congo-volcano-idUSKBN2B20ZV

Il vulcano Taal comincia a fumare: paura nelle Filippine

Martedì mattina è stata segnalata una "risalita di fluidi vulcanici caldi nel lago del cratere principale" del vulcano Taal, che h...