Translate

Visualizzazione post con etichetta Indonesia. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Indonesia. Mostra tutti i post

mercoledì 3 marzo 2021

Indonesia: nuova eruzione del vulcano Merapi

Il monte Merapi, situato al confine che separa la regione speciale di Yogyakarta e Giava centrale, è esploso martedì due volte, con nuvole calde di cenere disperse fino a 1,9 km di distanza in direzione sud-ovest.


Il capo del Geological Disaster Technology Research and Development Center (BPPTKG) Hanik Humaida ha osservato nella sua dichiarazione alla stampa che il Monte Merapi era esploso, con le sue prime emissioni di cenere dalla vetta alle 5:11 ora locale.

Il vulcano è scoppiato di nuovo alle 5:29 ora locale, con le nubi calde che si sono disperse fino a 1,2 km a sud-ovest. Sulla base delle osservazioni del BPPTKG di martedì dalle 00:00 alle 6:00 ora locale, il Monte Merapi è esploso 17 volte, con la lava che si è diffusa fino a 1,3 km a sud-ovest.

Sono stati rilevati anche due terremoti all'interno del vulcano attivo, eruttando nuvole calde in velocità, registrati con un'ampiezza di 40-60 mm e durata 96-171 secondi, e per altre 57 volte, i terremoti sono stati registrati con un'ampiezza di 3-35 mm e durata di 12-103 secondi. Per quattro volte, sono stati registrati anche terremoti con un'ampiezza di 3-7 mm e una durata di 8-16 secondi.

Il BPPTKG ha dichiarato lo stato di allerta per il Monte Merapi al livello III.

La lava e le nuvole roventi del Monte Merapi dovrebbero colpire le aree a sud-sud-ovest che comprendono Sungai Kuning, Boyong, Bedog, Krasak, Bebeng e Putih.

Nel frattempo, il materiale vulcanico del Monte Merapi potrebbe arrivare fino a tre chilometri dalla cima della montagna.

FONTE:https://en.antaranews.com/news/169020/hot-clouds-billowing-from-erupting-mount-merapi-spread-19-kilometers

Grande eruzione del vulcano Sinabung in Indonesia

Il vulcano Sinabung ha eruttato una nuvola di cenere calda fino a 5 km nella sua prima grande eruzione dall'agosto dello scorso anno in Indonesia.


L'attività del Monte Sinabung è aumentata dallo scorso anno e l'allerta per il vulcano nella provincia di Sumatra settentrionale è stata posta al secondo livello più alto.

Non sono state riportate vittime dopo l'eruzione di ieri, ma un funzionario aveva precedentemente esortato le persone a rimanere ad almeno 3 km dal cratere, secondo il Centro di mitigazione dei rischi geologici e vulcanologici dell'Indonesia.

Il monte Sinabung era rimasto inattivo per secoli prima di esplodere di nuovo nel 2010.

FONTE: https://www.thestar.com.my/aseanplus/aseanplus-news/2021/03/03/volcano-marks-first-big-eruption-in-nearly-eight-months

domenica 7 febbraio 2021

Indonesia: nuova eruzione del vulcano Sinabung

Il vulcano Sinabung, in Indonesia, nella reggenza di Karo, Sumatra settentrionale, è esploso di nuovo lanciando nuvole di cenere e detriti fino a 2.500 metri sabato.


Il capo del posto di osservazione del monte Sinabung Armen Putra ha detto che le ceneri del monte Sinabung erano chiaramente visibili. Si è osservato che il fumo del cratere con una media pressione  bianco con intensità spessa e alto 200-500 metri sopra il picco del cratere.

Attualmente, il Monte Sinabung, la cui altitudine raggiunge i 2.460 metri sul livello del mare è allo stato di Livello III (Allerta).

E' anche stato chiesto ai residenti e agli agricoltori di non svolgere attività nei villaggi che erano stati trasferiti e in luoghi entro un raggio di 3 km dalla cima della montagna. Inoltre, il raggio settoriale è di 5 km per il settore sud-est e di 4 km per il settore est-nord.

FONTE: https://www.cnnindonesia.com/nasional/20210206152045-20-603141/gunung-sinabung-luncurkan-awan-panas-guguran-hingga-25-km?fbclid=IwAR2GwIJtlc3g6ZuVnPgFIOlIIAzvw4NycITYag0PBTWeadajhZbXlroLqV4

venerdì 5 febbraio 2021

Erutta il vulcano Raung: diverse regioni coperte di cenere

L' eruzione del Monte Raung ha lasciato diverse regioni della reggenza di Banyuwangi coperte di cenere giovedì 4 febbraio, come riportato dal comandante del distretto militare di Banyuwangi 0825 (Kodim), il tenente colonnello Yuli Eko Purwanto.


Secondo il monitoraggio del Raung Volcano Observation Post (PGA) e del Vulcanology and Geological Disaster Mitigation Center (PVMBG), l'eruzione è ancora classificata in una categoria sicura.

Finora non ci sono state espulsioni di materiali vulcanici dal cratere, il che significa che è ancora abbastanza sicuro per le persone che vivono ai piedi della montagna. 

Sulla base delle osservazioni visive, il vulcano è stato spesso coperto di nebbia. Ci sono state emissioni di fumo bianco e grigio con intensità da leggera a media con un'altitudine di 500-1.000 metri dalla vetta.

Inoltre, è stata segnalata un'attività sismica con un'ampiezza di 5-32 mm o dominata da un'ampiezza di 11 mm. Lo stato del vulcano è ancora al Livello di Allerta II o Waspada.

Il PVMBG ha emesso una raccomandazione che proibisce al pubblico, ai visitatori o ai turisti di svolgere attività entro un raggio di 2 chilometri dalla vetta del Monte Raung. Il vulcano situato a East Java è in eruzione dal 21 gennaio 2021.

FONTE: https://en.tempo.co/read/1429825/mount-raung-eruption-covers-banyuwangi-in-ash

mercoledì 3 febbraio 2021

Indonesia: esplosione di cenere calda dal vulcano Semeru

Monte Semeru, il vulcano più alto dell'isola più densamente popolata dell'Indonesia di Giava, nella provincia di Giava orientale, ha eruttato cenere calda e altri materiali fino a due chilometri lungo le sue pendici ieri.


Non ci sono state segnalazioni di vittime a seguito dell'eruzione, secondo Wawan Hadi Siswoyo, un funzionario dell'agenzia di protezione civile locale.

Il livello di allerta per il Semeru, la montagna più alta dell'isola di Giava, è rimasto di una tacca sopra il normale.

Il vulcano è scoppiato diverse volte da dicembre, quando centinaia di persone sono fuggite dalle loro case verso luoghi più sicuri.

Non ci sono state evacuazioni immediate, ma l'Agenzia nazionale per la mitigazione dei disastri ha avvertito le persone che vivono nei villaggi alle pendici della montagna alta 3676 m di essere vigili nella ricerca di segnali di pericolo.

La cenere vulcanica ha ricoperto sei villaggi in due sottodistretti, vale a dire Candipuro e Pasrujambe.

Sono state preparate migliaia di maschere per anticipare la pioggia di cenere vulcanica del Monte Semeru in modo che possano essere distribuite in qualsiasi momento.

FONTE: https://www.thestar.com.my/aseanplus/aseanplus-news/2021/02/02/indonesia039s-semeru-volcano-ejects-hot-ash, https://en.antaranews.com/news/167241/mt-semeru-spews-ash-clouds-six-villages-affected

mercoledì 27 gennaio 2021

Indonesia: potente esplosione del Merapi sentita a 30km di distanza

Il vulcano più attivo dell'Indonesia, il Merapi, è esploso di nuovo oggi, con un fiume di lava e nuvole di gas brucianti che scorrono per 1500 metri lungo le sue pendici.


È stata la più grande colata di lava del Monte Merapi da quando le autorità hanno aumentato il suo livello di pericolo a novembre secondo Hanik Humaida, capo del Centro di mitigazione dei rischi geologici e vulcanologici di Yogyakarta. Dopo la pioggia mattutina, la caduta di cenere si è trasformata in fango in diversi villaggi, dove il suono dell'eruzione di oggi potrebbe essersi sentito a 30 chilometri di distanza. La polizia e i servizi di soccorso hanno detto ai minatori di cessare il lavoro lungo i fiumi ma nessuno è stato evacuato.

A novembre, le autorità hanno evacuato quasi 2000 persone che vivevano sulla montagna nei distretti di Magelang e Sleman a Java, ma la maggior parte è tornata.

L'allarme è stato mantenuto al secondo livello più alto e le autorità hanno detto alle persone di rimanere fuori dalla zona di pericolo esistente di 5 km intorno al cratere mentre le amministrazioni locali nelle province di Giava centrale e Yogyakarta monitorano da vicino la situazione.

Il vulcano di 2968 m si trova sull'isola densamente popolata di Giava e vicino all'antica città di Yogyakarta.

FONTE: https://www.canberratimes.com.au/story/7102871/indonesias-merapi-volcano-in-new-eruption/, https://www.theage.com.au/world/asia/indonesian-volcano-unleashes-river-of-lava-and-gases-in-new-eruption-20210127-p56xc3.html

sabato 23 gennaio 2021

Indonesia: erutta anche il famoso vulcano "Krakatoa"

L'attività vulcanica di un certo numero di vulcani in Indonesia è in aumento. Uno di questi è il monte Anak Krakatau nello stretto della Sonda, figlio del famoso vulcano Krakatoa.


Il Monte Anak Krakatau ha sperimentato un'eruzione portando lo stato di allerta al livello II. Secondo i dati PVMBG, il vulcano ha registrato sei terremoti. La montagna alta 823 metri ha emesso fumo bianco intenso. 

Alle persone è vietato avvicinarsi a un raggio di 3 km dal cratere della montagna. L'Anak Krakatau è figlio del famoso vulcano Krakatoa, e si è formato nel 1927 sulla caldera del semi-distrutto vulcano.

FONTE: https://video.okezone.com/play/2021/01/23/1/127788/aktivitas-vulkanik-gunung-anak-krakatau-meningkat, https://www.youtube.com/watch?v=ZdAc8YLW0mk

giovedì 21 gennaio 2021

Allerta per il vulcano Raung in Indonesia

Il Centro per la vulcanologia e la mitigazione dei disastri geologici ( PVMBG ) ha innalzato lo stato del Monte Raung dal livello I (normale) al livello II (Waspada), giovedì (21/1/2021). I risultati del monitoraggio visivo e strumentale hanno mostrato segni di aumento dell'attività.


In questo livello di attività di Livello II (allarme), si raccomanda che le persone / visitatori / turisti non svolgano attività entro un raggio di 2 chilometri dal cratere.

La storia dell'eruzione del Monte Raung ha prodotto flussi piroclastici, cascate piroclastiche e colate laviche. Quando non c'è eruzione, l'attività è sotto forma di gassazione sul fondo del cratere. Da luglio a ottobre 2020, si è verificata una serie di eruzioni, con conseguente materiale roccioso delle dimensioni di cenere che è caduto limitatamente attorno al cratere sommitale.

Il vulcano è stato chiaramente visibile fino a quando non è stato coperto dalla nebbia. Le raffiche di gas dal picco del cratere sono state osservate due volte, ovvero il 1 ° e il 20 gennaio 2021, di colore bianco con intensità moderata a circa 100-200 metri dalla cima.

Il 21 gennaio 2021, alle 05:20 WIB, sono state osservate raffiche di gas dal cratere di picco bianco-grigio alto da 100 a 400 m dalla cima del cratere.

PVMBG ha osservato che i tipi di terremoti registrati durante il periodo dall'1 al 19 gennaio 2021 sono stati dominati da raffiche di terremoti e terremoti tettonici. Il 20 gennaio 2021 sono stati registrati tremori non armonici e profondi terremoti vulcanici. 21 gennaio 2021, alle. 00-06 WIB ha registrato 8 volte di terremoto e 32 volte di tremori non armonici.

L'altezza della colonna gassosa e il colore della colonna soffiata hanno iniziato a cambiare il 21 gennaio 2021. Il colore della colonna soffiata indicava che c'era materiale di cenere trasportato in superficie.

Il 20 gennaio 2021, è stato registrato un profondo terremoto vulcanico seguito da una scossa non armonica, indicando una fornitura di magma da una profondità sotto il cratere della cima del Monte Raung.

FONTE: https://malang.suara.com/read/2021/01/21/173705/level-gunung-raung-naik-level-ii-waspada

sabato 16 gennaio 2021

Il vulcano Merapi in Indonesia è sempre più pericoloso

L'attività del vulcano Merapi in Indonesia è in aumento. Un primo vero flusso piroclastico è disceso questa mattina dalla cupola lavica in crescita.


Questa mattina, intorno alle 5 ora locale, una frana più grande si è disintegrata in una miscela turbolenta di rocce calde, particelle di cenere e gas caldi, causando una valanga luminosa che ha viaggiato per ca. 1500 m in discesa nella valle di Kali Krasak. Pennacchi di cenere dal flusso di lava sono saliti fino a 500 m nel cielo.

Tali valanghe rappresentano il pericolo vulcanico più mortale per i vulcani come il Merapi, che è un noto produttore di questi flussi durante la maggior parte del suo eruzioni.

Mentre il flusso di questa mattina è rimasto ancora piccolo e si è fermato relativamente lontano dalle aree abitate, la lunghezza di tali flussi piroclastici può facilmente raggiungere molti chilometri e ci si potrebbe aspettare che si verifichino di più grandi in qualsiasi momento.

Negli ultimi giorni, la nuova cupola di lava ha mostrato un bagliore intenso e cadute di massi incandescenti quasi costanti, suggerendo che il tasso della sua crescita si è accelerato. Anche l'attività sismica ha mostrato un forte aumento negli ultimi tempi, il che probabilmente significa che più magma si sta dirigendo verso il cratere e nella cupola.

Man mano che la sua massa aumenta, aumenta anche il rischio che crolli parziali dai suoi lati generino frane più voluminose e valanghe calde sempre più pericolose. La valle di Krasak e le sue sponde sono attualmente le zone a maggior rischio.

FONTE: https://www.volcanodiscovery.com/merapi/news/119323/Merapi-volcano-Java-Indonesia-dangerous-hot-avalanche-as-lava-dome-continues-to-grow.html

Indonesia: erutta il vulcano Semeru, cenere fino a 5km nel cielo

Il vulcano Semeru a Lumajang, sull'Isola di Giava orientale, ha eruttato gas e cenere fino a 5 chilometri di distanza oggi.

Le autorità locali hanno riferito che i cumuli di cenere sono caduti giù dal cratere Jonggring Kaloko del vulcano alle 17:24 ora locale e si sono spostati a sud-est. La cenere si è diretta anche a nord del vulcano. "I villaggi di Sumber Mujur e Curah Koboan [a Lumajang] si trovano nella traiettoria delle nuvole calde", riferisce in un comunicato il reggente di Lumajang Thoriqul Haq. Le autorità hanno avvertito i residenti che vivono nei due villaggi di stare in allerta per la continua attività vulcanica e hanno consigliato alle persone che vivono nel bacino del fiume Curah Kobokan di stare all'erta per un possibile flusso di "lava fredda" innescato da precipitazioni ad alta intensità combinate con materiale vulcanico.


Il Vulcanology and Geological Hazard Mitigation Center (PVMBG) ha mantenuto il livello di allerta di Semeru a waspada (attenzione), il secondo livello più alto nel sistema di allarme a quattro livelli del paese. Al momento le autorità non hanno registrato alcun ferito dovuto all'aumento dell'attività vulcanica. Il vulcano è esploso nel dicembre 2020, costringendo le autorità a evacuare circa 550 persone. Altri vulcani in tutto l'arcipelago hanno mostrato una maggiore attività negli ultimi mesi: il vulcano Ili Lewotolok a Lembata è esploso alla fine di novembre 2020, spingendo oltre 4.600 residenti a fuggire dalle proprie case per sicurezza. L'Indonesia si trova lungo l'Anello di Fuoco del Pacifico e ha 127 vulcani, 69 dei quali attivi.

FONTE: https://www.thejakartapost.com/news/2021/01/16/mount-semeru-spews-clouds-of-gas-ash.html.

venerdì 15 gennaio 2021

Indonesia: violento terremoto 6.3 a Sulawesi, decine di vittime

Un violento terremoto di magnitudo 6.3 ha colpito nella notte l'isola indonesiana di Sulawesi. Purtroppo decine di vittime si registrano nella città di Mamuju, vicina all'epicentro della forte scossa che ha causato il crollo di diversi edifici tra cui un ospedale e un hotel.


Il bilancio è destinato a peggiorare, secondo i soccorritori che parlano di "molte persone sotto le macerie". Il terremoto si è verificato alle 2 del mattino (18:00 locali). L'epicentro del terremoto è localizzato a 36 chilometri a sud di Mamuju, ad una profondità di 18 chilometri secondo l'USGS. Le frane seguite al terremoto hanno interrotto l'accesso a una delle strade principali della provincia. Già giovedì, una scossa di 5,8 era già stata avvertita nella regione, senza causare danni significativi.

FONTE: http://terremoti.ingv.it/en/event/25927861, https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/asia/2021/01/15/terremoto-in-indonesia-almeno-34-morti-e-centinaia-di-feriti_10b221b5-b482-4bec-b792-ade4df2d505e.html

giovedì 7 gennaio 2021

Indonesia: centinaia di evacuati per il vulcano Merapi

Questa mattina il vulcano indonesiano del Merapi ha espulso valanghe di nubi calde e lapilli, costringendo centinaia di residenti all'evacuazione.

Le autorità hanno evacuato più di 500 persone che vivono sulla montagna nel distretto di Magelang sull'isola di Giava.  Migliaia di persone hanno già dovuto lasciare le loro case e i loro terreni agricoli a causa dei pericoli del Merapi, il vulcano più attivo dell'Indonesia.

Eruzioni più leggere sono continuate durante il giorno, una delle quali ha inviato una colonna di cenere che si è alzata per 200 metri nel cielo.  L'eruzione iniziale è stata oscurata dalla nebbia, ma utilizzando i dati sismici e di altro tipo, il Centro di ricerca e sviluppo della tecnologia dei disastri geologici ha stimato che le nuvole di cenere si siano diffuse a meno di 1 chilometro dal cratere.

 "Fino ad ora, il potenziale pericolo non è superiore a 5 chilometri", ha dichiarato in un comunicato il capo del Centro di Vulcanologia e Mitigazione dei Rischi Geologici di Yogyakarta, Hanik Humaida.

L'autorità geologica aveva innalzato il livello di allerta del Monte Merapi al secondo livello più alto a novembre dopo che i sensori avevano rilevato una crescente attività.  Il turismo e le attività minerarie furono interrotte. Alcuni sfollati erano tornati sulle pendici dopo che l'attività si era calmata ma sono fuggiti di nuovo questa mattina.

FONTE: https://abcnews.go.com/Technology/wireStory/indonesias-merapi-volcano-spews-hot-clouds-500-evacuate-75105102

mercoledì 6 gennaio 2021

Fiumi di lava incandescente: erutta il vulcano Merapi in Indonesia

Il vulcano Merapi, situato nella regione centrale dell'isola indonesiana di Giava, ha espulso fiumi di lava incandescente nella tarda serata di martedì e ha registrato un aumento dell'attività che ha spinto le autorità locali ad innalzare livello di allerta.


L'eruzione, accompagnata da piccoli terremoti della durata di più di due minuti, ha causato almeno 23 valanghe lungo il fianco della collina, secondo l'Agenzia geologica (GA) dell'Indonesia.

L'attività del vulcano, che si trova a circa 400 chilometri (248 miglia) a sud-ovest di Giacarta, ha iniziato ad aumentare giovedì, come avevamo indicato in un precedente post. Il direttore dell'Agenzia geologica, Hanik Humaira, ha chiesto a coloro che vivono vicino al vulcano di rimanere vigili di fronte alla crescente attività del vulcano e ha stabilito un perimetro di sicurezza fino a 5 chilometri attorno al cratere circostante.

Il Monte Merapi di 2.968 metri è uno dei vulcani più attivi al mondo e il vulcano più attivo del paese asiatico. Si trova al confine tra la regione speciale di Yogyakarta e la provincia di Central Java.

L'ultima grande eruzione del vulcano nel 2010 ha ucciso 347 persone e quasi 400.000 hanno dovuto essere evacuate, comprese 3.000 famiglie che hanno dovuto essere trasferite in modo permanente.

FONTE: https://www.laprensalatina.com/indonesias-merapi-volcano-expels-rivers-of-incandescent-lava/

domenica 3 gennaio 2021

Erutta il vulcano Sinabung in Indonesia: cenere fino a 1.000 metri

Il vulcano Sinabung nel nord di Sumatra, in Indonesia, è esploso oggi, vomitando colonne di cenere alte fino a 1.000 metri.


Armen Putra, capo del team di osservazione del Sinabung, ha riferito che la prima eruzione è avvenuta alle 9:34 (02:34 GMT), mentre la seconda alle 12:16 (05:16 GMT).

Ha esortato i residenti locali a rimanere vigili poiché lo stato del Monte Sinabung è salito all'allerta di livello III (arancione).

Sono bloccate le attività nei villaggi nei pressi del vulcano, così come nelle aree entro un raggio di 3 chilometri dalla vetta del Monte Sinabung.

Ai residenti è richiesto di indossare maschere per il viso per ridurre l'inalazione di particelle di cenere ed è consigliato loro di proteggere le strutture per l'acqua pulita e pulire i tetti delle case che sono coperti di cenere per evitare che crollino.

C'è anche un rischio per un possibile flusso di lava che potrebbe colare a valle dal cratere.

FONTE: https://www.dailysabah.com/life/environment/indonesias-sinabung-volcano-erupts-spewing-ash-1000-meters-high

sabato 2 gennaio 2021

Terremoti in aumento intorno al vulcano Merapi in Indonesia

Negli ultimi giorni, l'attività sismica del vulcano Merapi, il più attivo dell'Indonesia, è aumentata in modo significativo, suggerendo che una fase più intensa dell'attività vulcanica è in arrivo.


I vulcanologi dell'Indonesia hanno registrato un numero record di terremoti vulcanici sotto il vulcano, vale a dire 720 terremoti ieri e 680 il giorno prima, entrambi i quali hanno rappresentato nuovi record negli ultimi mesi. La media per il mese di novembre era stata di circa 30 prima di queste cifre record. È particolarmente preoccupante che molti dei tremori appena rilevati possano essere causati dal magma che sta rompendo le rocce, creando nuovi condotti magmatici o ampliando quelli esistenti all'interno del vulcano stesso. Questi tremori sono noti come terremoti vulcano-tettonici e possono essere piuttosto pericolosi.


In risposta all'ultima attività, le autorità locali hanno prorogato di un ulteriore mese lo stato di emergenza esistente per Merapi. Ben 240 persone, recentemente evacuate dalle abitazioni che giacciono in luoghi particolarmente pericolosi alle pendici del vulcano, dovranno essere più pazienti prima di poter tornare a casa.

Probabilmente è solo questione di tempo prima che il magma fresco emerga nuovamente dalla bocca sommitale. La grande domanda è quando e quanto. Se il volume del magma è abbastanza grande da creare una cupola più grande della capacità del cratere, quasi certamente genererà valanghe luminose estremamente pericolose e potenzialmente grandi, note come flussi piroclastici. Questi flussi caldi turbolenti possono distruggere tutto sul loro percorso e possono devastare vaste aree di terreno più basso, in particolare intorno alle valli fluviali della regione a una distanza di 10-20 km dal vulcano.

Il Merapi è uno dei vulcani più attivi al mondo e ha prodotto tali flussi, spesso di grandi dimensioni, molto frequentemente. Questo e il fatto che le sue pendici siano densamente abitate lo rende uno dei vulcani più mortali i cui flussi piroclastici hanno ripetutamente fatto molte vittime.

FONTE:
https://www.volcanodiscovery.com/merapi/news/118155/Merapi-volcano-Java-Indonesia-increasing-earthquakes-an-ominous-sign-of-upcoming-dangerous-eruption.html

Il vulcano Taal comincia a fumare: paura nelle Filippine

Martedì mattina è stata segnalata una "risalita di fluidi vulcanici caldi nel lago del cratere principale" del vulcano Taal, che h...