Translate

Visualizzazione post con etichetta Messico. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Messico. Mostra tutti i post

giovedì 21 gennaio 2021

Messico: preoccupa anche il vulcano Chichonal, famoso per l'eruzione del 1982

Non solo Popocatepetl, in Messico ora anche un altro vulcano desta preoccupazione.

Vista l'attività sismica registrata nelle scorse settimane nell'area nord-orientale del Chiapas, che comprende il vulcano Chichonal, il Segretariato per la Sicurezza e la Protezione dei Cittadini (SSPC), tramite il Coordinamento Nazionale della Protezione Civile (CNPC), hanno alzato il livello di allerta intorno al vulcano incrementando i controlli.


Tra il 24 dicembre 2020 e il 19 gennaio 2021, il Servizio Sismico Nazionale (SSN) ha registrato un totale di 22 terremoti entro un raggio di 35 chilometri rispetto al vulcano “Chichonal”, con magnitudo comprese tra 3,4 e 4,1 a a nord-ovest del Chiapas, le cui profondità variano tra i 3 e gli 83 chilometri.

Specialisti, provenienti da discipline quali geologia, geochimica, geodesia, vulcanologia, sismologia e protezione civile, raccomandano che la popolazione mantenga la calma, eviti le voci e sia a conoscenza delle informazioni che vengono diffuse nelle fonti ufficiali, oltre a conoscere e applicare in modo tempestivo le necessarie misure di protezione civile.

El Chichón, noto anche come Chichonal , è un vulcano attivo situato a Francisco León , nel Chiapas nord-occidentale, in Messico. El Chichón fa parte di una zona geologica nota come Arco vulcanico del Chiapanecan. L'ultima eruzione del Chichón è avvenuta nel 1982; prima di questa, l'attività non si era verificata dal 1360, sebbene i dibattiti in letteratura si verifichino intorno a un'eruzione avvenuta nel 1850.

El Chichón è diventato famoso per la sua eruzione del 1982. In poco meno di una settimana, il vulcano dormiente presunta ha prodotto tre eruzioni pliniane (29 marzo, 3 aprile e 4 aprile). Le eruzioni hanno generato una notevole quantità di anidride solforosa e particolato nell'atmosfera. Il volume totale dell'eruzione è stato molto inferiore alla famosa eruzione del Pinatubo nel 1991; tuttavia gli impatti di El Chichón sono stati ugualmente significativi sul clima globale. El Chichón è spesso trascurato rispetto ad altre eruzioni storiche, tuttavia le eruzioni del 1982 forniscono importanti lezioni sulla preparazione ai disastri vulcanici e sull'influenza che i vulcani possono avere sul clima.

L'eruzione di El Chichón del 1982 è il più grande disastro vulcanico nella storia moderna del Messico, ha devastato un'area che si estende per circa 8 km intorno al vulcano. Un totale di 9 villaggi furono completamente distrutti, uccidendo 1.900 persone. È stato creato un nuovo cratere di 1 km di larghezza e 300 m di profondità che ora contiene un lago acido. Il paesaggio era ricoperto di cenere fino a 40 cm di profondità.

A più di 600 anni dall'ultima grande eruzione di El Chichón, poche persone erano consapevoli del rischio vulcanico. La maggior parte presumeva che fosse un vulcano spento o estinto. Per tutto il 1980 e il 1981 i terremoti sono stati avvertiti nelle regioni circostanti ei geologi hanno mappato la regione evidenziandone i rischi, senza che si sia osservato alcun aumento nell'attività di monitoraggio. Ecco perchè ora c'è tanta preoccupazione per alcuni segnali che il vulcano sta mandando.

FONTE: https://todotexcoco.com/gobierno-de-mexico-pendiente-ante-la-actividad-sismica-en-la-zona-del-volcan-chichonal-e3TU0e3zIyNw.html, https://en.wikipedia.org/wiki/El_Chich%C3%B3n

Forte esplosione del vulcano Popocatépetl in Messico

Nelle ultime ore in Messico una potente eruzione avvenuta dal cratere sommitale del vulcano Popocatépetl ha generato una nube sempre più alta e densa di cenere, con una colonna che è salita a circa 7.000 m di altitudine e che si sta spostando verso nord.

foto Cenapred

Nell'ultima settimana l'attività del vulcano è rimasta a livelli moderatamente elevati ma nelle ultime 24 ore il vulcano ha avuto 23 esalazioni e 1.319 minuti di tremore.

Questo evento, così come le emissioni quasi costanti di gas e piccole quantità di cenere, suggeriscono un aumento continuo di magma fresco che probabilmente si accumula come una nuova cupola di lava nel cratere sommitale interno.

Il segretario alla Sicurezza ha riferito che c'è stata una caduta di cenere dal vulcano Popocatépetl , per cui ha esortato la popolazione a rimanere a casa e coprirsi il naso e la bocca. Secondo la previsione, la cenere potrebbe andare principalmente a San Nicolás de los Ranchos, Tlahuapan e Valle de Atlixco e Matamoros, a Morelos e nello Stato del Messico. Secondo C5, il vulcano Popocatépetl si trova su un semaforo di allarme vulcanico nella fase gialla 2.

Tuttavia, non è l'unico vulcano con attività recente. Nel sud del Paese, nello stato del Chiapas, nelle ultime settimane è stata registrata un'attività sismica che include il vulcano “Chichonal” .
Per questo il Ministero della Sicurezza e della Protezione dei Cittadini (SSPC), attraverso il Coordinamento Nazionale della Protezione Civile (CNPC), ha richiesto l' integrazione di un gruppo di specialisti per ampliare le misurazioni e le conoscenze scientifiche del fenomeno.


FONTE: https://www.infobae.com/america/mexico/2021/01/21/reportan-caida-de-ceniza-del-volcan-popocatepetl-en-el-edomex-activan-alerta-amarillo-fase-2/

Il vulcano Taal comincia a fumare: paura nelle Filippine

Martedì mattina è stata segnalata una "risalita di fluidi vulcanici caldi nel lago del cratere principale" del vulcano Taal, che h...