Translate

Visualizzazione post con etichetta Nuova Zelanda. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Nuova Zelanda. Mostra tutti i post

giovedì 4 marzo 2021

Terremoto di magnitudo 8.1 al largo della Nuova Zelanda: centinaia di persone in fuga

Un sisma di magnitudo 8.1 è stato registrato al largo della Nuova Zelanda, in una località remota a 960 chilometri da Tonga e a una profondità di dieci chilometri. Centinaia di persone sono fuggite dalle zone costiere del nord dell'isola. Le autorità hanno esteso l'allerta tsunami a tutto il Pacifico: si prevedono onde anomale anche verso Australia, Hawaii, Isole Fiji, Isole Cook, Samoa, Colombia, Ecuador, Costa Rica e Messico.


Sono tre i terremoti registrati: il primo di magnitudo 6.9, il secondo molto al largo di magnitudo 7.1 e infine il terzo di magnitudo 8.1 vicino alle isole disabitate Kermadec. Nell'area, a circa mille chilometri dalle coste della Nuova Zelanda,  sono state segnalate altre violente scosse in sequenza, delle quali l'ultima di magnitudo 6.1.

Attesa un'onda di 1-3 metri sulla Nuova Caledonia - Allerta tsunami anche in Nuova Caledonia, nell'arcipelago della Nuova Zelanda. "Un'onda da uno a tre metri impatterà sull'insieme della Nuova Caledonia. Le persone devono lasciare le spiagge e interrompere ogni attività nautica. Non andate a prendere i bambini a scuola per non ingombrare" le strade". E' quanto ha riferito la Protezione civile, parlando di "minaccia reale" perché l'onda, attesa verso la mezzanotte italiana, potrebbe "penetrare nel territorio".

FONTE: https://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/terremotodi-magnitudo-8-1-al-largo-della-nuova-zelanda-centinaia-in-fuga_29420768-202102k.shtml

Terremoto magnitudo 7.3 in mare in Nuova Zelanda: allerta tsunami

Un terremoto di magnitudo 7.3 ha scosso l'isola del nord della Nuova Zelanda oggi, 4 marzo 2021, all'1: 27 ora locale. Il terremoto è avvenuto 189 km a nord est della città di Gisborne al largo nel mare a 82 km di profondità.


La scossa è stata avvertita fino a un raggio di 800 km dall'epicentro, arrivando fino alla città di Christchurch nell'Isola del Sud della Nuova Zelanda. La maggior parte delle segnalazioni degli utenti ha descritto il terremoto come lungo e forte.

Gli allarmi di tsunami sono stati lanciati dal Pacific Tsunami Warning Center (PTWC) in seguito al sisma. Secondo il PTWC, gli tsunami potrebbero eventualmente raggiungere zone costiere fino a 300 km dall'epicentro. L'Agenzia nazionale neozelandese per la gestione delle emergenze ha consigliato a coloro che vivono vicino alle coste dell'Isola del Nord di evacuare le proprie case e di trasferirsi sulle alture più vicine o nell'entroterra lontano.

La National Emergency Management Agency della Nuova Zelanda ha avvertito di una minaccia di tsunami lungo la parte orientale dell'Isola del Nord del paese a causa del terremoto, che ha misurato di magnitudo 7,3. Il sistema statunitense di allarme tsunami ha previsto onde da 0,3 a 1 metro (da 1 a 3,3 piedi).

Diverse scosse di assestamento sono state avvertite entro mezz'ora dal terremoto.

Non sono state riportate segnalazioni immediate di danni alla proprietà. La Protezione civile neozelandese sta ancora valutando gli effetti del sisma.

FONTE: https://spectrumlocalnews.com/nys/watertown/ap-online/2021/03/04/powerful-earthquake-hits-off-northeast-coast-of-new-zealand

Il vulcano Taal comincia a fumare: paura nelle Filippine

Martedì mattina è stata segnalata una "risalita di fluidi vulcanici caldi nel lago del cratere principale" del vulcano Taal, che h...